Il Borgo dei Libri è gemellato con altri tre festival dell'Italia centrale, la Festa di Scienza e Filosofia di Foligno, il Futura Festival di Civitanova Marche e La Parola che non muore di Civita di Bagnoregio, per un percorso comune: Lingua e cultura in cammino. I singoli eventi realizzati all'interno del percorso potranno rispecchiare a loro volta l'idea di un percorso da compiersi (da una lingua all'altra, dalla scienza alla letteratura, dal presente al futuro, dal manoscritto alla stampa, la poesia e la musica, il cinema e il teatro, la letteratura e il cinema, ecc.). Il principio fondativo del percorso è tuttavia da intendersi in senso geografico, come un cammino a ritroso dalla regione di definitiva elaborazione e normativizzazione del volgare (la Toscana) a quell'area cassinese che l'ha visto nascere.

I quattro festival gemellati sono rappresentativi di Umbria, Toscana, Marche, Lazio, le regioni che hanno visto affiorare le prime testimonianze dei volgari italiani: 1) i Placiti capuani (960-963), il graffito della catacomba di Commodilla (prima metà del IX sec.), l'iscrizione di San Clemente (fine XI sec.-inizio XII sec.), la Passione cassinese (fine XII sec.), l'Inventario dei beni di Santa Maria di Fondi (fine XII sec.) per il Lazio; la Formula di confessione (inizio XII sec.) e il Cantico delle creature di san Francesco per l'Umbria; la Postilla amiatina (1087), il Conto navale pisano (inizio XII sec.), la Testimonianza di Travale (1158), le Decime di Arlotto (1160-1180), l'Annotazione pistoiese(1187-1208), il Ritmo laurenziano(fine XII sec. – inizio XIII sec.), alcuni documenti della badia di Coltibuono(fine XII sec. – inizio XIII sec.), i Frammenti di un libro di conti di banchieri fiorentini (1211), il Ritmo lucchese (1213) per la Toscana; la Carta osimana(1150 o 1151), la Carta fabrianese (1186), la Carta Picena (1193), il Ritmo su Sant'Alessio (inizio XIII sec.) per le Marche.  

Il progetto, al quale hanno già aderito altri soggetti in aggiunta ai festival indicati (come il Comune di Cassino), sarà via via esteso a ulteriori manifestazioni disposte in futuro a gemellarsi, scambiarsi eventi e partecipanti, ecc., sempre all'interno del percorso comune.

 

 

  geme foligno 16       geme futura festival       geme laparolachenonmuore